Devo dire che questo inverno sono particolarmente innamorata dell’abbinamento grigio giallo. Il giallo, e in particolare il tono ocra, è stato molto popolare questo inverno. Mi piace molto mescolato con colori caldi come l’arancione bruciato o il bordeaux, e in questo caso deve essere ben bilanciato in modo da non apparire fin troppo vivace e colorato (e non per fare un effetto arlecchino).

Ma l’ocra è davvero un buon amico del grigio in tutte le sue sfumature: lo aiuta non essere noioso e piatto, rischio che è sempre alle porte quando si indossa un total look grigio e nero o grigio totale. Anche nero e giallo sono un bel color combo, ma l’effetto-ape è quasi garantito (bisogna essere davvero maestri per evitarlo, o combinare tessuti e forme particolari). Meglio quindi andare sul sicuro con la versione grigio-giallo, che è anche più sofisticato dell’utilizzo del nero.

Grigio e Giallo sono l’ideale per un look invernale da giorno con un twist. Quello che vi presento oggi è un buon look adatto al lavoro o un’altra occasione giorno.

DSC_1926 (2)

DSC_1927 (2)

Il caban che indosso è di See by Chloé, di poche stagioni fa. Si tratta di un panno di lana con una texture a spina di pesce, doppiopetto con ampio revers, e ha uno stile vagamente anni Settanta. Dettagli come con la martingala posteriore e il cinturino sul polso gli danno un tocco di autenticità. E’ una taglia 48, ha le spalle abbastanza larghe (ma comunque in taglia) e ha maniche piuttosto lunghe. E ‘ancora ok per me (avevo bisogno di questa taglia per entrarci comodamente a livello fianchi), ma potrebbe stare meglio su una ragazza più alta.

DSC_1934 (2)

I pantaloni non sono di alcun brand, ma sono fatti su misura con un pannetto di lana grigio sale e pepe. Hanno un taglio maschile con tasche laterali alla francese e una tasca a filetto sul retro, abbastanza comodo sui fianchi e più stretto al fondo. Infine, hanno polsini elastici che consentono facilmente di indossare questo pantalone dentro agli stivali.

DSC_1931 (2)

DSC_1967 (2)

Anche la sciarpa è senza marchio, è un regalo in 100% cashmere, dalla forma quadrata con frange, di colore grigio melange. Amo questa sciarpa per com’è leggera, morbida e calda.

Il berretto di lana è rubato al mio ragazzo, e anch’esso è unbranded. Di pura lana, mi piace il motivo a righe nere e grigie e il fatto che si tratta di un tubo non chiuso, quindi se si tira verso il basso può essere indossato anche come scaldacollo.

DSC_1946 (2)

La borsa è di Nannini, in vera pelle. E’ abbastanza grande e morbida, in modo da poterci mettere quello che si vuole al suo interno.

L’orologio, già visto nel mio primo post, è di Diesel.

DSC_1992 (2)

La camicia è di Oltre, di questo inverno. E’ in una crepe pesante realizzato in poliestere stretch, e mi piacciono molto il taglio e la vestibilità. La manica è davvero bella con questo taglio. E’ una 46 ed è in misura. E’ ancora disponibile nei negozi fisici e online (http://www.oltre.com/it/shop-online/tuniche/tunica-con-maniche-scampanate.html)

DSC_1997 (2)

Ho comprato la collana qualche stagione fa in saldo da Massimo Dutti, e mi piace molto la sua forma e il mix di materiali.

accessori

Il braccialetto è di un marchio che mi piaceva davvero molto alcuni anni fa, e quando avevo l’occasione di andare a Parigi, andavo sempre da Gallerie La Fayette per vedere ed eventualmente acquistare uno di questi piccoli gioielli, molto particolari e ad un prezzo ragionevole. E’ di Sous La Sable, una marca francese. Ho diversi accessori di questo marchio.

L’orecchino… volete indovinare? Non è di nessun marchio (o meglio, è così vecchio che non mi ricordo dove l’ho comprato), e me ne è rimasto solo uno. Ma, essendo abbastanza grande, mi piace anche indossare un solo orecchino, se ho i capelli legati.

dettagli

Infine, gli stivaletti sono di Chie Mihara di diversi anni fa. In realtà sono personalizzati, perché in origine erano grigio medio. Mi piaceva tantissimo il colore, ma purtroppo un giorno ci ho inavvertitamente versato una tazza di caffè sopra, e si sono macchiati indissolubilmente. Essendo in vera pelle, per potere continuare ad utilizzarli in qualche modo, li ho portati dal calzolaio e li ho fatti tingere di nero. Mi piace molto l’oblò frontale e la cintura elastica per chiuderle. Queste scarpe sono anche abbastanza comode, ed è una caratteristica che ho trovato spesso nelle scarpe di questo marchio. Sto indossando un 40, in misura.

Per le foto, ringrazio Michele Tabacco.

 

Bene, è tutto per oggi – spero vi sia piaciuto!

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *